Mozzarelle blu: spuntano i nomi dei primi indagati. Coldiretti: -20% le vendite


Primi indagati nell’inchiesta sulle mozzarelle blu, il formaggio che a contatto con l’aria assume una anomala colorazione bluastra. Il procuratore Raffaele Guariniello, che dopo i sequestri dei carabinieri del Nas ha aperto un fascicolo sul ‘formaggio dei puffi’, ha iscritto due persone nel registro degli indagati. Si tratta del rappresentante legale della ditta tedesca da cui provengono le mozzarelle, Hermann Jager Junior, e del loro importatore italiano, dirigente di una nota catena di discount. Entrambi sono sospettati, secondo quanto riportato sulle pagine nazionali e locali di alcuni quotidiani, di avere violato la legge del 1962 sugli alimenti. Il reato contestato e’ infatti quello di commercio di prodotti alimentari alterati e nocivi per la salute pubblica.

Allarme della Coldiretti per le ripercussioni che la vicenda sta avendo sul mercato. Il calo del 20% dei consumi di mozzarella in Italia provocato dall’allarme della ”mozzarella blu” prodotta in Germania ma venduta anche con marche italiane, conferma la necessità – sostiene l’organizzazione agricola – di introdurre al piu’ presto l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza del latte utilizzato per difendere consumatori e produttori italiani ed evitare effetti generalizzati provocati da specifici allarmi sanitari provenienti dall’estero. Coldiretti, in occasione del tavolo tecnico tra i Ministeri delle Politiche Agricole e della Salute, ha sottolineato che sono stati persi circa mezzo milione di euro al giorno per effetto della riduzione degli acquisti familiari di mozzarella che hanno colpito indistintamente quelle con latte o cagliate importate dall’estero e spacciate come Made in Italy ma anche quelle con latte italiano di qualità per la mancanza di trasparenza nell’etichetta che consente di distinguerle. La mozzarella è il formaggio piu’ acquistato in quantità ed è presente – stima la Coldiretti – sulle tavole di quasi sei italiani su dieci che in un anno ne consumano a casa ben 164 milioni di chili di mozzarelle acquistate nel 39% dei casi nei supermercati, per il 26% negli ipermercati, per il 14% nei discount e per il 21% nel dettaglio tradizionale o nelle superette, secondo un’analisi Coldiretti su dati Ismea. Il problema – continua la Coldiretti – riguarda circa la metà delle mozzarelle che sono fatte con latte straniero e circa un quarto addirittura con cagliate dall’estero senza alcuna informazione per il consumatore poiché non è obbligatorio indicare l’origine in etichetta. Oltre ad ingannare i consumatori, si tratta di una concorrenza sleale nei confronti dei produttori italiani che utilizzano esclusivamente latte fresco nazionale. (ANSA).

Un Commento in “Mozzarelle blu: spuntano i nomi dei primi indagati. Coldiretti: -20% le vendite”

  • giuliano martignoni scritto il 24 giugno 2010 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 21:35

    secondo il mio modesto parere il batterio e una conseguenza non la causa da ricercarsi nella sostanza usata in maniera inlecita per sbiacare il latte tedesco giallo . la sostanza secondo me e il blu di metilene usato in maniera esagerata a annullato le difese gia scarse di una mozzarella citrica priva di fermento lattico e quindi vulnerabile al batterio il tutto condito con la conseguenza della colorazione del prodotto che e il meno dei mali qui mi fermo ritenendo che queste sono solo supposizioni non avendo potuto esaminare il prodotto e premettendo che sia alquanto difficile risalire alla verita anche per coloro che anno potuto esaminare le mozz blu solo il tecnico casaro che le ha prodotte puo risalire alla vera causa

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.