Mozzarelle: Coldiretti, la metà è con latte straniero


Metà delle mozzarelle vendute in Italia sono ottenute con latte o con cagliate industriali provenienti dall’estero. Lo afferma la Coldiretti chiedendo, a proposito del fenomeno delle mozzarelle blu e dei sequestri avvenuti, “chiarezza per non danneggiare gli allevatori italiani impegnati nel garantire qualità e sicurezza”. La legge nazionale che obbliga a indicare in etichetta l’origine della materia prima utilizzata negli alimenti deve essere immediatamente applicata, dice l’organizzazione agricola, denunciando che “nelle confezioni delle mozzarelle non è infatti obbligatorio indicare la provenienza del latte impiegato ed è facile che venga spacciato come nazionale quello importato”. Eppure la mozzarella è il formaggio più acquistato in quantità ed è presente sulle tavole di quasi sei italiani su dieci, in un anno se ne consumano ben 164 milioni di chili. Purtroppo però la mozzarella è anche il formaggio più ‘taroccato’, per questo – dice la Coldiretti – l’importante intensificazione in atto dell’attività di controllo va accompagnata da misure strutturali come l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza. Dalle frontiere arrivano in Italia ogni giorno 3,5 milioni di litri di latte sterile, semilavorati, cagliate e polveri di caseina che “possono diventare magicamente mozzarelle, formaggi o latte italiani”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.