Mozzarelle : la meta’ senza latte fresco. Scoperti al Brennero container di latte, prosciutti e formaggi

”Su un totale di 13 campioni di mozzarelle provenienti da diversi caseifici ben 6 ossia il 46% sono risultate non ottenute esclusivamente con il latte fresco”. Lo ha reso noto la Coldiretti nel corso della mobilitazione al valico del Brennero, dove migliaia di allevatori e coltivatori provenienti da tutta Italia stanno manifestando a difesa del ‘Made in Italy’ dopo lo scandalo della mozzarella blu prodotta in uno stabilimento tedesco e venduta con nomi italiani come ‘Fattoria Paradiso, ‘Fattorie Torresina’ e ‘Monteverdi’. I risultati sono stati ottenuti grazie alle analisi effettuate con una nuova tecnologia che – ha spiegato la Coldiretti – si basa sulla evidenziazione di un ‘marcatore’ che si trova nelle mozzarelle non prodotte con solo latte fresco. Il sistema, messo a punto con la collaborazione della facolta’ di Agraria della Universita’ di Bari, e’ il primo che consente di rilevare se una mozzarella vaccina e’ stata realmente prodotta con latte fresco o se, invece, e’ stata realizzata utilizzando cagliate congelate o cagliate refrigerate vecchie. Gli italiani, prosegue la Coldiretti, consumano in un anno 164 milioni di chili di mozzarelle acquistate nel 39 per cento dei casi nei supermercati, per il 26 per cento negli ipermercati, per il 14 per cento nei discount e per il 21 per cento nel dettaglio tradizionale. All’estero viene destinato il 18% della produzione nazionale per una quantita’ di quasi 50 milioni di chili e un valore di 208 milioni di euro nel 2009. Nel corso della mobilitazione al Brennero, ha aggiunto Coldiretti, sono stati scoperti decine di container pieni di latte, ma anche di prosciutti olandesi, formaggi austriaci e pomodori provenienti da mezza Europa e diretti in tutta Italia. ”La battaglia continuera’ ad oltranza fino a quando non otterremo garanzie sulla trasparenza dell’informazione ai consumatori e sull’etichettatura obbligatoria di tutti i prodotti, ha dichiarato il Presidente della Coldiretti Sergio Marini, annunciando ulteriori mobilitazioni per il 7 luglio ad altri punti di frontiera: dal Brennero al Frejus e ai principali porti come Bari, Salerno, Gioia Tauro e Ancona. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.