Mucche, frutta, vino e grano: le “adozioni” agricole


Adottare una mucca, un maiale, ma anche un albero di pere o un orto. E’ la moda che sta spopolando in Italia messa in evidenza oggi in occasione dell’assemblea dei giovani della Coldiretti, dove viene inaugurato il primo ‘Salone dell’innovazione’ con le esperienze piu’ creative realizzate dai nuovi imprenditori agricoli in tutta Italia. Il boom delle adozioni in agricoltura sta coinvolgendo, secondo le stime dell’associazione, oltre 100mila cittadini diventati partner delle aziende, condividendo rischi e opportunita’ nelle attivita’ di allevamento e coltivazione; un esercito di ‘avatar della campagna’ che, adottando maiali e campi di grano, si assicurano prodotti alimentari freschi di origine garantita con il miglior rapporto qualita’-prezzo. Una tendenza che’ stata colta dai giovani imprenditori di Coldiretti, che hanno moltiplicato le iniziative per cogliere questa nuova domanda: si va dalla webcam installata nell’azienda agricola Cornalba nel milanese per seguire le mucche per garantirsi forniture di latte e formaggio, alla possibilita’ di adottare un orto o seguire da casa l’allevamento del maiale. Non mancano iniziative ‘collettive’ come quella di un’intera scuola che ha adottato un campo di grano antico in provincia di Pistoia per produrre la storica schiacciata toscana. I costi variano a seconda dell’ operazione: per allevare a distanza il maialino grecanico allo stato semibrado occorre versare all’inizio 150 euro e una rata mensile di 45 euro, mentre per l’adozione dell’albero, da scegliere on line, si va dai 59 euro l’anno per le pere Abate Fetel, ai 55 euro per le Albicocche Tyrintos. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.