Nasce a Bologna la Fondazione Istituto di Scienze della Salute. Sarà presieduta dal prof. Roda


Oltre il 60% dei decessi dipende da malattie prevenibili, come malattie cardiovascolari e cancro. Un dato preoccupante soprattutto se si considera che si conoscono esattamente le cause principali di queste patologie, ovvero alimentazione, obesità, sedentarietà, alcol e fumo.
Appare dunque necessario avviare specifiche azioni in grado di stimolare l’attenzione e di proporre un quadro di condivisione sulla prevenzione delle malattie croniche, attraverso organizzazioni private senza fini di lucro che possano supportare i sistemi sanitari.
Da queste considerazioni nasce l’idea di creare la Fondazione Istituto di Scienze della Salute: un’iniziativa di un gruppo di sostenitori, sia istituzioni che privati, interessati a promuovere e favorire tutte le attività di studio, formazione e ricerca che si pongono come obiettivo primario il miglioramento e il mantenimento delle condizioni di salute e la precoce identificazione dei fattori di rischio delle malattie.
Il progetto, che si avvale di metodi basati sull’evidenza scientifica, mira in primo luogo a provocare e sostenere un cambio della cultura alimentare e ad incentivare l’attività fisica. Un obiettivo strettamente legato ad un nuovo concetto di nutrizione che vede il passaggio dalla nutrizione adeguata alla nutrizione ottimale, attraverso la ricerca di prodotti alimentari che abbiano la prerogativa di migliorare il benessere psicofisico e ridurre il rischio di varie malattie, in particolare di quelle croniche.
“La nostra volontà – dichiara il Prof. Enrico Roda, Presidente della Fondazione – è quella di studiare e realizzare cibi funzionali, trasferendo conoscenze dal mondo scientifico al settore agroindustriale con il coinvolgimento trasversale di ricercatori, servizi tecnici, imprese agroalimentari, organizzazioni di market, autorità sanitarie, consumatori. Per questo – ha proseguito – abbiamo scelto il palcoscenico del Sana, manifestazione da sempre attenta alla valorizzazione dei prodotti alimentari più utili per la salute, per la presentazione ufficiale, in programma all’interno di uno dei numerosi convegni medici da noi promossi e organizzati in collaborazione con la kermesse”.
L’appuntamento con il convegno “L’impegno delle aziende dell’Emilia Romagna per il mantenimento della salute e la prevenzione delle malattie. Presentazione dei primi risultati dei progetti Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici e Misura 124” è fissato per sabato 8 settembre, ore 18.30, presso il Ristorante Europa all’interno degli spazi della fiera. Nell’ambito dell’incontro, oltre ad annunciare la nascita della neonata Fondazione, verranno presentati progetti di ricerca e sviluppo realizzati da reti di imprese in collaborazione con laboratori accademici e non.

La nuova realtà verrà presentata ufficialmente nell’ambito del convegno “L’impegno delle aziende dell’Emilia Romagna per il mantenimento della salute e la prevenzione delle malattie. Presentazione dei primi risultati dei progetti: dai distretti produttivi ai distretti tecnologici e Misura 124”, in programma per sabato 8 settembre, ore 18.30, presso il Ristorante Europa della Fiera di Bologna.

Tale progetto ha come obiettivo immediato la realizzazione di un laboratorio, collegato ad altri attivi presso industrie private, università, poli tecnologici ed altri enti di ricerca della regione, per potenziare le ricerche più interessanti in essere nella regione Emilia-Romagna nel settore dei cibi funzionali, in rapida crescita. L’attività fondamentale del laboratorio sarà appunto quella di produrre nuovi cibi funzionali con forte connotazione salutistica ed efficacia clinicamente dimostrata nella prevenzione di patologie quali malattie cardiovascolari, cancro e altre malattie croniche degenerative.
La cordata proponente riunisce importanti aziende della regione già attive e/o interessate a entrare in questo settore, quali INCOS srl, Società Produttori Sementi spa, Eridania Sadam spa, Granarolo spa, assieme a Dipartimenti Universitari già coinvolti in queste tipologie di progetti.
Il progetto prevede anche un programma di diffusione che, oltre a diffondere e pubblicizzare le attività del laboratorio stesso ed i risultati ottenuti, avrà l’obiettivo di divulgare comportamenti e stili di vita, inclusa l’alimentazione salutistica nella popolazione.

In quest’ambito viene presentato un progetto che prevede lo sviluppo di paste e prodotti da forno ottenuti da farine integrali di grano tenero e mais addizionate con proteine vegetali e nutraceutici dell’arancia rossa per allestire cibi, in termini tecnici “super cibi”, dall’elevato valore salutistico, idonei sia a diabetici che a celiaci, in modo da rispondere alla domanda dei mercati attuali e potenziali.
Tali prodotti avrebbero il doppio obiettivo di generare salute nell’uomo e aumentare la competitività dei settori agricolo e agroindustriale.
Il progetto mette insieme competenze trasversali di eccellenza nella ricerca agroalimentare, mondo agricolo, strutture di conservazione, industrie di trasformazione ed il mondo della ricerca clinica applicata nell’uomo.
L’incontro sarà inoltre occasione per presentare i primi risultati del progetto “Centro Salute G.C. Croce” di Sasso Marconi promosso dalla Fondazione su un’idea del Prof. Enrico Roda con l’obiettivo di sviluppare programmi per la promozione, il mantenimento della salute e la prevenzione delle patologie croniche collegate a scorretti stili di vita, attraverso ricerca, sensibilizzazione – in particolare nei confronti della popolazione scolastica e anziana – e formazione rivolta ai Medici di Medicina Generale, ai Pediatri di Libera Scelta e agli operatori che affrontano problemi connessi all’alimentazione, all’attività fisica e, in generale, alla salute.

Fondazione Istituto di Scienze della Salute
Il progetto di costituzione della Fondazione è nato per iniziativa di un gruppo di sostenitori, sia istituzionali (Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, Fondazione Augusta Pini ed Istituto del Buon Pastore Onlus, Fondazione Ettore Sansavini per la Ricerca Scientifica-Organizzazione non Lucrativa, Società Produttori Sementi SPA, Coswell SPA, Incos Cosmeceutica Industriale SRL.) che privati (Paolo Gualandi, Gianluigi Maiocchi ed Enrico Roda), interessati a promuovere e favorire tutte le attività di studio e di ricerca che si pongono come obiettivo primario il miglioramento e il mantenimento delle condizioni di salute e la precoce identificazione dei fattori di rischio delle malattie. Nella fase iniziale tale obiettivo avrà come area di interesse l’Emilia Romagna.

Enrico Roda
Enrico Roda è professore di gastroenterologia. Insieme a studiosi e in collaborazione con imprenditori del settore agro-alimentare, enti istituzionali ed università, nel corso degli ultimi anni ha promosso e condotto numerose iniziative, al fine di attuare le linee guida della Organizzazione Mondiale della Sanità, volte al mantenimento della salute e alla prevenzione delle malattie cosiddette neglette, quali malattie cardiovascolari, diabete, obesità, malattie dell’apparato digerente, cancro, ecc., che hanno il più alto impatto nel determinare morbilità, mortalità e costi, nel mondo ed in particolare in Italia.

 
 
 

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.