Natale: Cia, gli italiani scelgono l’albero finto, meglio se riciclato

albero-di-natale
Meno alberi di Natale nelle case degli italiani che saranno più piccoli e riciclati. Aumenta chi tirerà fuori dalla soffitta il vecchio abete sintetico e diminuiscono di oltre il 20% gli acquisti nei vivai di quello ‘vero’. A dirlo sono le stime della Cia-Confederazione italiana agricoltori, precisando che su circa 12 milioni di alberi, il 58% saranno esemplari artificiali, in un caso su tre recuperati dagli anni passati. E i vivai soffrono, visto che rispetto al 2008 vendono quasi la metà degli alberi, complici l’aumento dei costi produttivi, la minore richiesta e la bassa resa per gli agricoltori. Un abete, infatti, ha bisogno di 5-6 anni per raggiungere un’altezza commercializzabile, per poi essere venduto all’ingrosso tra i 7 e gli 8 euro a pianta. Ma a ‘unire’ le due tipologie in questo ennesimo Natale di austerity, osserva la Cia, ci sono le dimensioni degli alberi che quest’anno si ridurranno di almeno una taglia in 4 casi su 5. In particolare l’85% degli italiani si orienterà su esemplari economici, spendendo tra i 20 e i 45 euro per i ‘naturali’ e tra i 10 e i 32 per i sintetici. Solo l’11% è disposto a superare i 50 euro per ospitare nel proprio salotto alberi che superino i 140 centimetri e appena il 5% a spendere tra i 200 e i 250 euro per un albero di due metri di altezza di plastica e più di 300 per uno naturale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.