Natale: Coldiretti, da tavole Made in Italy 30.000 posti lavoro

cotechino lenticchie
Vince il made in Italy nelle tavole delle prossime feste e salverà 30mila posti di lavoro. E’ quanto emerge da un’analisi Coldiretti-Ixè presentata oggi. Gli italiani, secondo la ricerca, spenderanno 3,9 miliardi per imbandire la tavola per l’ultima settimana dell’anno, che sarà sempre più all’insegna del made in Italy, con più cotechino (+9%) e lenticchie (+9%), meno ostriche (-2%) e caviale (2%), decretando la fine delle mode esterofile. Menu legati alla tradizione, che il 92% dei connazionali consumerà a casa propria o di parenti e amici, trascorrendo tra i fornelli una media di tre ore. Il 57%, sottolinea la Coldiretti, manterrà invariato il proprio budget per le tavole delle feste, ma se il 29% pensa di tagliarlo, il 12% invece lo aumenterà, qualificando la spesa con una netta preferenza di prodotti italiani, in particolare il 28% locali o a chilometri zero e l’11% biologici. Lo spumante si conferma come il prodotto immancabile delle feste e sarà bevuto dall’86% degli italiani, seguito dal panettone (81%) che vince sul pandoro (78%). Secondo la Coldiretti, si continua ad assistere a una riscoperta del legame con i prodotti del territorio che nonostante i cambiamenti negli stili di vita, rimane fortemente radicate nella popolazione. Secondo l’analisi Coldiretti/Ixè, quasi sette italiani su dieci (67%) vogliono acquistare alimenti made in Italy per aiutare l’economia ma spesso vengono ingannati dalle etichette, visto che il 33% della produzione venduta in Italia ed esportata con il marchio tricolore contiene materie prime straniere. Grande attenzione dunque a fare la spesa in questi giorni, che gli italiani faranno innanzitutto nei supermercati (87%), ma la voglia di avere ingredienti particolari e di qualità fa aumentare, rispetto agli altri periodi dell’anno, gli acquisti nei negozi alimentari (28%) e soprattutto nei mercatini e nelle aziende in vendita diretta preferiti dal 20% dei consumatori. La tendenza a privilegiare menu della tradizione spinge poi gli acquisti nei mercatini frequentati in questo periodo da un italiano su due, con un aumento del 4% delle presenze. Caccia aperta alle specialità enogastronomiche che, secondo la Coldiretti, va di pari passo con il tempo che gli italiani passeranno tra i fornelli, elaborando antipasti, primi, secondi e contorni ma soprattutto dolci, che si confermano il ‘piatto forte’ degli chef del Natale: il 44% dei responsabili dei menu dichiara di prepararli personalmente, nel nome della più assoluta tradizione.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.