Natale: i vivaisti sperano nella ripresa

I vivaisti si augurano che il 2010 sia un anno di ripresa per la commercializzazione degli alberi di Natale. Nelle Feste natalizie 2009, infatti, le vendite sono crollate pesantemente (-70%) e Confagricoltura aveva stimato 2 milioni e mezzo di famiglie che avevano rinunciato all’acquisto dell’albero “vero”.
Si attende l’8 dicembre (Festa dell’Immacolata in cui, per tradizione, nella gran parte delle famiglie italiane si addobba l’albero). Nonostante l’approssimarsi dell’appuntamento, in gran parte delle oltre mille aziende vivaistiche che coltivano alberi di Natale – segnala Confagricoltura – arriva un numero ridotto di ordini da garden, negozi e GDO. Si attendono ora quelli last minute, per una ripresa delle vendite; mentre i vivai che vendono direttamente ai consumatori sperano nella clientela affezionata.
Confagricoltura ricorda che utilizzare alberi di natale “veri”, invece di quelli di “plastica” spesso di provenienza asiatica, è la migliore scelta ecologica ed ambientale.
“La maggior parte degli alberi di Natale veri – spiega l’Organizzazione degli imprenditori agricoli – sono piantati nelle aziende agricole allo scopo specifico di essere venduti in questo periodo. ‘Coltivare’ alberi di Natale fa bene all’ambiente perché le piante per raggiungere la dimensione di vendita sottraggono, per la loro fisiologica crescita, CO2 all’atmosfera. L’utilizzo di alberi di plastica, al contrario, concorre all’aumento dei gas inquinanti, perché derivati del petrolio, nonché all’aumento di rifiuti di difficile smaltimento”.
Non va dimenticata poi la possibilità di conferire le piante, terminate le feste, a strutture ad hoc, che si impegnano a trapiantarle in montagna.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.