Natale: Legapesca, pesce si risparmia ma non si rinuncia

crostaceiAumenta nel 2013 il consumo di pesce fuori casa ma con frequenza e capacità di spesa inferiore rispetto al 2010. Cresce l’interesse verso prodotti e preparazioni nuove mentre diminuisce la preferenza per il prodotto italiano passando dal 76% al 67%, anche se la ricerca della convenienza stimola gli acquisti al pesce povero. A dirlo è l’indagine Swg commissionata da Lega Pesca sugli italiani e i consumi di pesce, secondo la quale sale dal 15 al 25% la percentuale di consumatori che considera sicuri i prodotti ittici italiani e quelli provenienti dall’estero e allo stesso tempo scende dal 68% al 57% quella di chi considera più sicuro il prodotto italiano. Quanto al carrello natalizio segnerà le consuete, ma sempre più contenute, oscillazioni di prezzo per prodotti più richiesti, come capitoni, baccalà e stoccafissi, crostacei e specie pregiate di cattura. ”Siamo di fronte agli effetti di una crisi economica – commenta il presidente di Legapesca, Ettore Ianì – che, oltre ad alterare frequenza di consumo e spesa, sta modificando anche le scelte e genererà nuove abitudini”. I prodotti preferiti, secondo il rapporto, sono sempre i pesci di mare (soprattutto tonno, orata, nasello e alici), ma è in aumento il consumo di molluschi e frutti di mare, crostacei, i pesci di acqua dolce. Il primato del fresco viene eroso da un aumento del consumo di pesce in scatola (+3%), surgelato (+ 14%) e surgelato già pronto (+9%). Il 36% delle famiglie, maggiormente nel Centro, Sud e Isole, consuma pesce povero mentre il 26% non lo conosce e il 38% lo conosce ma non lo consuma. Risulta pari al 15% delle famiglie il mercato potenziale, inespresso per l’assenza di prodotto nei punti vendita di riferimento. (ANSA)

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.