Negli States si beve vino ma con un occhio al prezzo

vino2Gli americani hanno ricominciato a bere vino, ma con un occhio attento al prezzo. Le importazioni vitivinicole, secondo quanto annunciato dal presidente dell’Italian Wine & Food Institute hanno infatti avuto, nei primi sette mesi dell’anno, un incremento del 19,6% in quantita’ ed una riduzione del 13,6% in valore, confermando l’interesse dei consumatori americani al vino ma di prezzo piu’ contenuto. In questo contesto, l’Australia ha mantenuto la sua posizione di leader negli States, superando l’Italia di oltre 230 mila ettolitri, mentre il Cile, con +124,4%, la Nuova Zelanda, con +29,4% e l’Argentina con +22,4% hanno rafforzato le loro posizioni. Depurando dai totali i vini sfusi, l’Italia mantiene però la sua posizione di leader fra i paesi fornitori del mercato Usa e questo – sottolinea il presidente dell’Italian Wine & Food Institute – e’ un fattore positivo per l’immagine del vino italiano.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.