Nascono i negozi “Qui da noi” per fare la spesa in cooperativa

La cooperativa produce, il consumatore acquista. È la formula di vendita diretta che ogni giorno coinvolge oltre 2.000 negozi e spacci aziendali delle cooperative agroalimentari aderenti a Fedagri che da oggi sono riunite e rese riconoscibili da un nuovo marchio: “Qui da noi”. Il “noi” sta ad indicare gli oltre 500.000 soci agricoli che lavorano e trasformano prodotto italiano garantito da rigorose certificazioni di filiera: formaggi, olio, vino, frutta e verdura, miele, carni e salumi che vengono poi commercializzati dalle cooperative, che vantano una lunga tradizione di vendita diretta nei loro negozi e spacci aziendali: vera e propria filiera corta, senza alcun passaggio intermedio dal produttore al consumatore. Gli indirizzi e la mappa completa dei punti vendita saranno a breve disponibili nel portale www.quidanoi.coop, nel quale sarà possibile anche fare ricerche in base alla tipologia di prodotto o alla regione. Del resto la vendita diretta è un fenomeno in crescita, anche nelle cooperative aderenti a Fedagri: alla data di oggi ben 1.950 cooperative svolgono vendita diretta dei loro prodotti, generando un fatturato complessivo di 1,9 miliardi di euro l’anno e la quota del fatturato delle cooperative aderenti a Fedagri che passa da questo specifico canale si aggira attorno all’8%, una media che comunque è il risultato di realtà molto differenti, visto che l’importanza della vendita diretta risulta sensibilmente maggiore nelle imprese di minori dimensioni. Tra i prodotti più venduti il vino. Molte delle 425 cantine Fedagri infatti commercializzano vino sfuso, realizzando da tale vendita oltre il 30% del fatturato complessivamente prodotto. A seguire i formaggi freschi e stagionati, in prevalenza a denominazione d’origine, come il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, che vengono venduti negli spacci dei caseifici cooperativi. Infine, molto gradito è l’olio extravergine d’oliva a denominazione d’origine, che viene prevalentemente acquistato da consumatori interessati ai prodotti di un determinato territorio e che tendono a cercare negli spacci aziendali anche altre tipicità locali (vino, sottolio, biscotti e prodotti da forno). Il primato per numeri di punti vendita e spacci cooperativi è dell’Emilia-Romagna (210), seguita da Veneto (154), Piemonte (150) e Lombardia (110). Al centro primeggia l’Umbria con 40 punti vendita, mentre al Sud conferma il suo primato la Puglia (90).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.