Nei regali di Natale gli alimentari faranno la parte del leone

Natale Quasi due italiani su tre per gli acquisti di fine anno e per le feste di Natale spenderanno la stessa cifra dello scorso anno ma c’e’ anche un 16% che prevede di spendere di piu’ mentre un 22% conterra’ gli acquisti per effetto della crisi. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base dell’indagine ‘Xmas Survey 2009′ di Deloitte. A beneficiare delle tredicesime piu’ pesanti previste da Cgia e del taglio dell’acconto Irpef, sottolinea l’organizzazione, saranno soprattutto i regali che la grande maggioranza acquistera’ secondo la tradizione all’ultimo momento, mentre ben il 37% li acquistera’ prima o dopo le feste quando le offerte sono piu’ convenienti. Anche se il 78% degli italiani si dice contrario al tradizionale ‘riciclo’ dei doni indesiderati, c’e’ una minoranza del 22% che si dice pronto a farlo nei negozi o su internet. Tra i regali che evidenziano la tendenza piu’ positiva per l’acquisto ci sono quelli alimentari come conferma il fatto che per il cibo pensa di spendere la stessa somma il 65% degli italiani, di piu’ il 16% e di meno il 19%. Gli italiani dunque non rinunciano a pranzi, cenoni e ceste natalizie che rappresentano una tradizione consolidata del Belpaese

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.