Nel biologico Spagna batte Italia

Sul fronte del biologico Spagna batte Italia: nel 2008 la Spagna ha infatti consacrato all’agricoltura biologica 1,3 milioni di ettari contro circa un milione dell’Italia. A ruota seguivano Germania con 900.000 ettari, Regno Unito, 700 mila e Francia 600 mila. Sono i dati pubblicati a Bruxelles da Eurostat in cui si sottolinea che in tre anni – dal 2005 al 2008 nell’Ue a 25 (Bulgaria e Romania escluse) sono aumentate del 21% le superfici destinate alla produzione biologica. L’Italia in particolare ha conosciuto tra il 2007 e il 2008 una diminuzione del 13% dei terreni destinati al biologico, ma i dati piu’ recenti sul settore, parlano di una crescita nei consumi del 7,4%, solo nel primo semestre 2009. I dati di Eurostat rappresentano una prova ulteriore che nonostante la crisi che ha conosciuto il comparto, il biologico tiene e vi sono ancora margini di espansione: si produce frutta e verdure, latte e carni ma mancano cereali e soia bio che l’Ue importa da Cina e Ucraina. E proprio verso queste produzioni si stanno indirizzando molto produttori europei di biologico. Solo nel 2008, scrive Eurostat, gli italiani sono stati i primi in Europa per aver convertito totalmente al biologico oltre 430mila ettari destinati inizialmente ai seminativi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.