Nel riminese inaugura un nuovo punto vendita “Qui Da Noi”

punto vendita qui da noi
Autentico bagno di folla per l’apertura del nuovo punto vendita inaugurato dalla cooperativa Altavalmarecchia a Perticara, in provincia di Rimini, a 700 metri sul livello del mare. Lo “Spaccio della Miniera” (così è stato chiamato il negozio in ricordo dell’antico giacimento di zolfo attivo fino al 1964) aderisce alla rete “Qui Da Noi – Cooperative Agricole” promossa da Fedagri-Confcooperative: un circuito che attualmente riunisce 400 cooperative e oltre 450 punti vendita a livello nazionale per un volume d’affari complessivo superiore ai 100 milioni di euro.
“Numerose e tutte di alta qualità – ha sottolineato il presidente della cooperativa Altavalmarecchia, Gianluigi Draghi – le specialità gastronomiche presenti sugli scaffali dello spaccio: dal latte di Bruna al formaggio di fossa, dal raveggiolo alla ricotta, dal maiale di Sant’Agata Feltria al vitello e manzo di Perticara. Un’ampia scelta delle migliori eccellenze del territorio montano che, come ha ricordato l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni intervenendo alla cerimonia, negli ultimi anni ha purtroppo visto diminuire del 45% gli addetti agricoli e del 20% la superficie coltivata”.
“L’apertura di questo punto vendita – ha proseguito Draghi – svolge un’importante ruolo di sviluppo economico e di aggregazione sociale contribuendo a valorizzare il territorio attraverso un’offerta completa che spazia dall’enogastronomia al turismo e puntando, a tale proposito, anche sul Museo Sulphur che ripercorre le diverse fasi della storia della miniera dove tra l’altro fu estratto il cristallo di zolfo più grande al mondo”.
“E la cooperazione – ha ricordato il direttore di Fedagri/Confcooperative Emilia Romagna, Antonio Ferraguti – ha tutte le carte in regola per raggiungere questo obiettivo strategico facendo leva sui propri prodotti agroalimentari, espressione di valori tangibili come la genuinità, la tracciabilità, la qualità e la freschezza, ma anche di valori intangibili quali il legame con la comunità locale, la tutela dell’ambiente, la cultura e le tradizioni”. “E anche le istituzioni – ha affermato Rabboni – dimostrano di credere pienamente in questi progetti come testimoniano l’attenzione dedicata alle diverse iniziative realizzate negli ultimi anni e le importanti risorse destinate alle aree montane nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale”.
La coesione con i produttori e tutti gli altri attori, dalle istituzioni locali alle comunità montane, è indispensabile secondo Antonello Ciambriello, responsabile del progetto ‘Qui Da Noi’, se si vuole valorizzare le produzioni della montagna attraverso punti vendita come quello di Perticara”. “Questo canale commerciale costituisce senza dubbio un importante strumento per la promozione dei prodotti del territorio – ha dichiarato il presidente del settore lattiero-caseario di Fedagri, Tommaso Mario Abrate – ma occorre sostenere le cooperative in processi virtuosi di internazionalizzazione per conquistare nuove quote di mercato”.
Lo Spaccio della Miniera è aperto tutti i giorni, escluso il lunedì e il giovedì, dalle 8.00 alle 13.00, il sabato anche dalle 16.00 alle 20.00, in via Crispi, 36/E a Perticara di Novalfeltria (RN).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.