Neonicotinoidi: la replica di agricoltori e cooperative

api 1
Nel dibattito europeo sulla messa o meno a bando dei neonicotinoidi, i pesticidi sotto accusa nella contaminazione del polline e del nettare delle api, le organizzazioni agricole e cooperative dell’Ue hanno deciso di difenderli a spada tratta per “l’impatto positivo che hanno sulle rese produttive, sul reddito de produttori e quindi sull’occupazione”. Un recentissimo studio – scrivono agricoltori e cooperative Ue riunite nel Copa e nel Cogeca – “rivela che l’uso di neonicotinoidi per il trattamento delle sementi, consente di ottenere 4 miliardi di euro di proventi, promuove l’occupazione nelle zone rurali, e dimostra i benefici della ricerca e dell’innovazione”. Non solo. “Il trattamento presenta vantaggi per la salute, assicurando vegetali sani e cereali con livelli inferiori di micotossine, oltre a fornire opportunità occupazionali a 50mila persone nelle zone rurali dell’UE, il che è particolarmente importante nel contesto dell’attuale crisi economica”. Interrogato dall’Ansa, Frederic Vincent, portavoce del commissario alla sanità Tonio Borg, si è limitato a precisare che “Copa e Cogeca si focalizza unicamente sull’aspetto economico, mentre la Commissione Ue con l’Autorità per la sicurezza alimentare (Efsa) su quelli scientifici e ambientali”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.