Nessuno ok da Agea per il ritiro delle arance in Sicilia

In ordine alle notizie circolate negli ultimi giorni intorno al ritiro straordinario di arance (50 mila tonnellate) da destinare alla trasformazione in succhi per aiuti umanitari, ritiro deciso dalla Regione Siciliana attraverso un bando emesso nel mese di febbraio 2010, e a interrogazioni parlamentari in cui si chiede se Agea si sia accollata il pagamento ed abbia quindi autorizzato il bando, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura precisa in una nota di non avere alcuna competenza in merito e, di conseguenza, di non aver autorizzato nulla. Come ha già da tempo chiarito il presidente di Agea Dario Fruscio: ”l’Agea non ha adottato, sulla vicenda, alcun atto amministrativo, essendosi limitata esclusivamente ad indirizzare l’Assessorato alle Risorse Agricole ed Alimentari della Regione Siciliana verso gli unici soggetti conosciuti in grado di utilizzare il prodotto messo a disposizione gratuitamente per aiuti umanitari e, cioè, la Direzione generale per la Cooperazione e lo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e la Fondazione Banco Alimentare. I successivi atti ed azioni eventualmente posti in essere dalla Regione Siciliana non sono a conoscenza di questa Agenzia”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.