Nielsen, snack resiste a crisi, 11 mld fatturato

merendinaPiace agli italiano lo snack, meglio se ‘sano’, ossia senza Ogm (40%) e coloranti (37%); per il 21% è un modo per migliorare l’umore e combattere lo stress (17%) ma sopratutto la ‘piccola fame’ tra un pasto e l’altro (25%).
Sono alcuni dati che emergono dalla Global Survey on Snacking Trends realizzata da Nielsen, intervistando oltre 30 mila utenti internet in 60 Paesi, Italia compresa.
Nonostante il fatturato della grande distribuzione in calo, in Italia lo snack resiste (+0,3%), con un valore di vendite di 11 miliardi di euro nell’ultimo anno.
Sul podio dei ‘rompi fame’ gli yogurt consumati da 1 italiano su 2, seguiti da cioccolato (49%) e frutta fresca (46%); lo snack ideale, comunque, deve contenere pochi zuccheri (32%), grassi (28%), sale (26%), calorie (26%), fruttosio (23%) e carboidrati (20%); sul fronte salutistico, tra gli ingredienti più gettonati ci sono le fibre 80%), le componenti integrali (25%) e le proteine (22%).
Il 20% del campione, secondo l’indagine, dichiara di consumare lo snack come nutrimento, contro una media Ue del 26%; rimane comunque molto basso la sostituzione dei pasti, che pesa il 15% relativamente alla colazione, il 9% per il pranzo, l’8 per la cena.
In merito ai comportamenti di acquisto, l’indagine rileva che solo un terzo dei consumatori ‘organizza’ l’acquisto degli snack, mentre il 56% compra senza pianificare, scegliendo per lo più dagli scaffali (62%) piuttosto che, d’impulso, alla cassa (21%).
Tra gli italiani è diffusa la tendenza a scegliere tipi di snack diversi (52%), con la propensione a testare nuovi prodotti (58%).
I canali di vendita più frequentati dal pubblico dello snack sono le grandi catene (il 51%), seguiti a distanza dai piccoli negozi (20%), discount (19%) e autogrill (3%). (ANSA).

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.