Niente doppioni per il Parmigiano Reggiano

Dopo ‘Parmeso’ e ‘Parmetta’, bocciato anche ‘Parmesan’. La Corte d’appello di Berlino ha infatti rigettato l’appello presentato da Allgauland-Kasereien Gmbh contro la sentenza del 22 aprile 2008 che aveva inibito la società tedesca dal produrre, pubblicizzare, mettere in vendita o immettere sul mercato formaggio con la denominazione ‘Parmigiano’, ‘Bio-Parmesan’ o ‘Parmesan’. Lo ha reso noto il Consorzio del Parmigiano-Reggiano. ”Il fatto più importante – ha sottolineato Leo Bertozzi, direttore del Consorzio di tutela – e’ che la Corte ha nuovamente respinto l’argomentazione della società tedesca secondo la quale la denominazione ‘Parmesan’ sarebbe un nome generico”. Per i giudici, invece, ”si tratta di una denominazione protetta sulla base della normativa comunitaria in materia di Dop, in quanto evocazione della Dop Parmigiano Reggiano, così come stabilito dalla Corte di giustizia europea nella nota sentenza del 26 febbraio 2008”. Inoltre, ha rilevato Bertozzi, la sentenza ”ha esplicitato anche che considera il Consorzio pienamente legittimato per difendere la Dop Parmigiano Reggiano davanti agli organi giurisdizionali”. Ora, e’ l’analisi del Consorzio, ai produttori tedeschi non rimane che il ricorso alla Corte Suprema tedesca, sempre che possa essere dichiarato ammissibile.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.