Nitrati: il Veneto risponde con “Riducareflui”

Le difficoltà con la Direttiva Nitrati. Il progetto “Riducareflui” di Regione e Veneto Agricoltura offre nuovi orizzonti alle aziende zootecniche. Dal 13 gennaio corso su trattamento dei reflui.“Non è più nostra intenzione percorrere la strada dei rinvii rispetto ad una normativa europea che non risponde alle esigenze degli agricoltori”. Così l’Assessore Manzato dopo l’ennesima deroga allo spandimento degli effluenti zootecnici richiesta dalla Regione Veneto dopo l’emergenza alluvione. Una posizione chiara, avvalorata da tutto quanto è stato messo in campo dalla Regione Veneto per contenere gli effetti negativi, in particolare per il comparto zootecnico, derivati dall’applicazione “tout court” della cosiddetta Direttiva Nitrati (676/91/CE), emanata dalla UE per regolamentare lo spargimento dei reflui zootecnici nei terreni agricoli, al fine di ridurre l’inquinamento da nitrati nelle acque superficiali e profonde. Direttiva recepita a livello nazionale e applicata con specifici provvedimenti regionali. Con questo obiettivo, tra le altre iniziative, è nato il progetto “RiduCaReflui”, di Regione Veneto e Veneto Agricoltura, finalizzato ad incentivare la produzione di energia (di biogas, a monte del trattamento dei reflui) o alla valorizzazione agronomica delle deiezioni, cioè il loro uso in campagna (valorizzazione degli effluenti con trattamenti conservativi dell’azoto). Infatti un utilizzo diverso del “digestato”, analizzato e divulgato col progetto “Riducareflui”, potrebbe agevolare le aziende zootecniche, prospettando alle stesse soluzioni logistiche, tecnologiche e contrattuali più convenienti per il trattamento degli “effluenti animali”, e compatibili con i parametri di Bruxelles. Un sistema più ecologico e meno costoso, se non addirittura redditizio, di utilizzare le deiezioni tramite il loro conferimento a centri aziendali o consortili di trattamento o a impianti di digestione anaerobica con lavorazione a valle del cosiddetto digestato, mediante diverse tecnologie di abbattimento/valorizzazione dell’azoto.
Tra le iniziative a venire del progetto, oltre agli eventi divulgativi ed alle visite in azienda, un corso facilitatori che si svolgerà in Corte Benedettina a Legnaro (PD) a partire dal prossimo 13 gennaio 2011. Per informazioni consultare il canale youtube o la fan page in facebook di “RiduCareflui”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.