No degli apicoltori ai pesticidi killer. Unaapi, un decreto ne autorizza il riutizzo


Allarme degli apicoltori italiani: un decreto del ministro della Salute ”non lascia dubbi e prepara il terreno al riutilizzo degli insetticidi killer delle api”. Lo afferma il presidente Unaapi (Unione nazionale associazioni apicoltori italiani), Francesco Panella, per il quale ”il decreto 15 ottobre 2010, a firma del ministro Ferruccio Fazio, preannuncia palesemente la volonta’ del Governo italiano di esaudire le multinazionali venditrici di chimica e la filiera di interessi da esse dipendenti, definendo come ‘accidentali’ morie e spopolamenti di alveari verificatesi in Italia in modo crescente fino al 2008, e di riautorizzare a breve le conce killer di api in Italia”. La relazione finale della ricerca Apenet, promossa dal ministero delle Politiche Agricole, ”accerta invece gli effetti letali sulle api degli insetticidi sistemici in fase di semina del mais, e sono confermati possibili rischi del loro effetto tossico cronico nel tempo sulle api” sottolinea l’Unaapi. Non solo, alla luce di altri accertamenti, il National Honey Bee Advisory Board e la Federazione Americana degli Apicoltori, l’Associazione Americana di Produzione del Miele, Beyond Pesticide, Pesticide Action Network North America ed il Centro per la Biodiversita’ hanno chiesto all’Epa di prendere misure urgenti per fermare l’uso dell’insetticida, indica Panella ricordando che iniziative ed appelli per fermare la strage dei preziosi insetti si moltiplicano anche in Europa. ”In Italia, nonostante lo stop alle molecole neurotossiche per la concia dei semi – conclude Panella – nel 2010 si sono conseguite ottime medie produttive di mais, senza danni di rilievo da parassiti, in particolare laddove si e’ praticata l’antica ed efficacissima pratica della rotazione delle colture. E con notevole risparmio: per l’ambiente e per le api, ma anche per i coltivatori di mais” (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.