No della UE agli aiuti di stato per l’acquisto dei terreni

L’Italia non potra’ concedere – come invece aveva chiesto all’Ue – un aiuto di stato straordinario per accordare prestiti destinati all’acquisto di terreni agricoli, per un importo massimo di 100 milioni di euro da erogare tra il primo gennaio 2010 e il 31 dicembre 2013. La richiesta, presentata al Consiglio dei ministri dell’agricoltura dell’Ue, e’ stata respinta a Bruxelles da Danimarca, Svezia, Germania, mentre la Repubblica Ceca si e’ astenuta. Per ottenere il via libera all’aiuto di stato era necessario l’unanimita’ del Consiglio. La richiesta riguardava la possibilita’ per l’Italia di continuare a concedere, dopo il 31 dicembre 2009, aiuti di stato legati alla ricomposizione fondiaria. Secondo Eurostat infatti, nel primo trimestre del 2009, rispetto ad un anno prima, l’occupazione rurale nell’Ue e’ diminuita del 4,2%. Per l’Italia, il contributo avrebbero dovuto venire in aiuto soprattutto ai giovani che desiderano acquistare terreni agricoli per diventare agricoltori, ma che incontrano difficolta’ nell’ottenere i prestiti. E questo per favorire il ricambio generazionale che e’ uno dei piu’ bassi in Europa. Quanto al prezzo medio dei terreni, secondo l’Associazione europea enti fondiari, in Italia e’ superiore a 20.000 euro l’ettaro, uno dei piu’ alti in Europa dopo Olanda, Belgio e Danimarca. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.