Nodo latte a Bruxelles. Martina, disponibilità al confronto

Consiglio ministri UE BruxellesSi tiene oggi a Bruxelles il primo Consiglio dei ministri europei dell’agricoltura sotto presidenza italiana dell’Ue e sul tavolo, per il debutto del ministro per le politiche agricole Maurizio Martina, c’è un tema spinoso: la richiesta della Germania e di altri Partner di aumentare le quote di produzione di latte per l’ultima campagna 2014-2015, prima della fine del sistema, il 31 marzo 2015. “C’é molta disponibilità al confronto – ha detto Martina al suo arrivo – vedremo di confrontarci e mettere tutti nelle condizioni di valutare per bene lo scenario che c’é stato offerto”
Per decidere c’è tempo solo oggi, ma sciogliere il nodo non sarà semplice. La richiesta tedesca punta a limitare il pagamento delle multe da parte dei suoi produttori che hanno “sforato” la quota, ma la proposta ha già registrato un no da una maggioranza di Stati membri – tra cui Italia e Francia – per ragioni di equità; il dossier però non era mai stato chiuso per le aperture della ex presidenza greca e della stessa Commissione europea.
Due sembrerebbero le opzioni possibili: un braccio di ferro con la Germania e gli altri partner; oppure cogliere l’occasione per introdurre, insieme ad un aumento delle quote, anche misure contro le crisi del settore o di protezione dei produttori più svantaggiati come quelli di montagna. Interventi che fino ad oggi la Germania ha respinto.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.