Non si ferma la protesta degli allevatori: a Bruxelles migliaia di litri di latte riversati per strada e domani blocco dei valichi alpini

bovini latte 1
Un “lago” di latte riversato per strada come disperata protesta dei produttori che non riescono più a coprire i costi. In Europa il settore lattiero-caseario è in fermento e non si fermano le manifestazioni degli agricoltori: questa mattina a Bruxelles i produttori belgi e i rappresentanti European Milk Board (per l’Italia l’associazione dei produttori della Pianura Padana) hanno versato migliaia di litri di prodotto fresco in un enorme telo di plastica intorno al quartier generale della Commissione europea e del Consiglio dei ministri dell’Ue. Accanto al lago bianco gli agricoltori hanno posto delle balle di fieno che hanno poi dato alle fiamme per far capire – hanno detto ai cronisti – ”che l’intero settore in Europa sta finendo in fumo”. Un’azione simbolica che e’ stata ripetuta in diversi paesi europei dove sono stati riversati nei campi e nelle strade fino a 40 milioni di litri di latte. La giornata europea di mobilitazione ha infatti interessato Belgio, Olanda Germania, Francia, Italia, Lussemburgo, Austria e Svizzera. Al centro delle rivendicazioni c’è il prezzo del latte, sceso da mesi al di sotto dei costi dei produttori. Per reclamare decisioni energiche e risolutive i produttori si sono rivolti direttamente al presidente della Commissione europea Jose’ Manuel Barroso spiegando che sono pronti a ritirare loro stessi il latte dal mercato fino a quando “la politica non si decidera’ ad agire”. Intanto il ministro delle politiche agricole Luca Zaia ha dichiarato il suo appoggio agli allevatori che domani bloccheranno i valichi alpini per protesta contro la crisi del settore lattiero-caseario. ”Obiettivamente – ha detto il ministro – il costo di produzione del nostro latte e’ di 35-40 centesimi al litro, che viene invece pagato in azienda 28-30 centesimi. Non si puo’ lavorare per rimetterci risorse”. L’Italia chiede tra l’altro un aiuto Ue all’ammasso privato dei formaggi. Cruciale sara’ il Consiglio Ue del 19 e 20 ottobre a Lussemburgo.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.