Novita’ per il parco regionale Valli del Parma e del Cedra

campi verdiL’assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna ha
approvato l’ampliamento del Parco regionale delle Valli del
Parma e del Cedra in Provincia di Parma. L’area protetta, una delle più
importanti dell’Appennino regionale, nata nel 1995, passa così dagli
attuali 9 mila e 200 ettari a oltre 26 mila ettari, un incremento di
quasi 17 mila ettari ricompresi nei Comuni di Corniglio, di Tizzano e di
Monchio delle Corti. Nei nuovi confini è stato ricompreso anche il
massiccio del Monte Caio.
“Ora per il Parco si apre una nuova stagione di attività, che lo deve
vedere impegnato oltre che a tutelare il patrimonio naturale anche a
promuovere un rapporto più stretto con gli operatori agricoli, nel
quadro della valorizzazione delle produzioni tipiche e in particolare
del parmigiano-reggiano – ha commentato l’assessore regionale
all’Ambiente Lino Zanichelli – La Regione Emilia-Romagna, con il
Programma Triennale del sistema delle Aree Protette, ha avviato un piano
di investimenti a favore delle aree protette di circa 21 milioni di
euro. L’incremento del numero e della superficie tutelata è parte
integrante della strategia di sviluppo sostenibile che la Regione sta
perseguendo, e che considera i Parchi un valore e una opportunità di
qualificazione del territorio e delle attività che vi si svolgono. Fa
piacere – ha concluso l’assessore Zanichelli – che anche le nuove
amministrazioni abbiano accolto positivamente la proposta del parco, a
dimostrazione che le aree protette rappresentano una reale risorsa per
il territorio”.
L’ampliamento del Parco ricadrà quasi interamente in area contigua, e
cioè nella porzione dedicata alla valorizzazione compatibile delle
attività esistenti e in particolare di quelle agricole e zootecniche.
All’approvazione della legge di modifica dei precedenti confini del
Parco si è giunti dopo un percorso partecipativo particolarmente
intenso, che ha coinvolto i Comuni, la Comunità Montana e la Provincia,
ma soprattutto le organizzazioni professionali dell’agricoltura. Nelle
scorse settimane in particolare i due Comuni maggiormente interessati
dall’ampliamento, Tizzano Val Parma e Corniglio, hanno svolto una vasta
consultazione delle popolazioni ed hanno deliberato approvando
l’incremento della superficie dell’area protetta.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.