Nuova Pac: impegno comune tra Francia e Italia

Difesa del reddito degli agricoltori europei con strumenti realmente incisivi, interventi sui mercati, attraverso una vera e propria regolamentazione nelle fasi di crisi, una politica agricola nuova ed efficace che, dopo il 2013, sappia garantire alle imprese sviluppo e competitivita’. Sono questi i temi sui quali c’e’ stata piena sintonia tra i presidenti della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi e della Fnsea (l’organizzazione professionale agricola francese) Jean Michel Lemetayer nel corso di un incontro che si e’ tenuto a Roma. Ne da’ notizia la Cia, sottolineando che la riunione e’ stata estremamente positiva e ha permesso di inquadrare in maniera chiara gli attuali problemi dell’agricoltura Ue e di delineare le strategie necessarie per dare un futuro di certezze agli imprenditori agricoli. Occorrono infatti – sottolinea la Cia – soluzioni immediate per evitare che i produttori si trovino alle prese con situazioni estremamente difficili come quelle che si sono riscontrate negli ultimi tre anni. Una Pac post-2013 – come e’ stato auspicato da Cia e Fnsea- piu’ forte e ambiziosa che permetta di regolare i mercati, di assicurare il reddito degli agricoltori e di garantire le aziende agricole, evitando le rinazionalizzazioni. D’altra parte, sia Politi che Lemetayer si sono trovati d’accordo sul fatto che oggi e’ proprio l’agricoltore l’anello piu’ debole della filiera agroalimentare e, quindi, il suo reddito, soggetto agli andamenti del mercato, alle distorsioni provocate dalla concorrenza e alle conseguenze che queste hanno sull’evoluzione dei prezzi, va sostenuto e incentivato con misure adeguate. I presidenti della Cia e della Fnsea hanno anche affrontato il problema dei rapporti tra le rappresentanze degli agricoltori e le istituzioni comunitarie, a cominciare dalla Commissione esecutiva Ue e dal Parlamento europeo, che con l’entrata in vigore del Trattato di Lisbona assume un ruolo sempre piu’ importante e decisivo. Rapporti, dunque, da migliorare e rendere ancora piu’ stretti. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.