Nuove frontiere per lo sviluppo rurale: gli appuntamenti nella provincia di Bologna


Produzione di agroenergie, attività agrituristiche, miglioramento delle infrastrutture, recupero di borghi e di antichi edifici. Il rilancio dell’economia rurale procede su più fronti grazie ai contributi europei erogati
attraverso il Programma di Sviluppo Rurale (Psr) della Regione Emilia-Romagna all’interno dell’Asse 3.
Si tratta di un insieme di misure volte, in ultima analisi, ad accrescere la qualità della vita della popolazione
residente nonché le opportunità di reddito per gli imprenditori mediante lo sviluppo di servizi rivolti ai
cittadini.
Elemento centrale di questa crescita è il fattore umano: ecco perché è stato ideato il progetto “Nuove frontiere per il territorio rurale”, un’ampia azione informativa per raggiungere e sensibilizzare l’insieme variegato dei destinatari del mondo agricolo bolognese.
Sono infatti in calendario appuntamenti tecnici – rivolti a produttori agricoli, aziende agrituristiche, Strade dei
Vini e dei Sapori, enti pubblici, operatori economici del territorio – per promuovere le conoscenze, le buone
pratiche e le competenze utili all’attuazione degli interventi e all’accesso ai contributi previsti dal Psr.
Essi comprendono incontri di approfondimento e visite a interventi già realizzati o a realtà significative, anche
al di fuori del territorio provinciale. Esperti di massimo livello guideranno i seminari, che saranno inoltre
ottime occasioni per uno scambio di esperienze tra i partecipanti.
Infine le iniziative rivolte all’intera cittadinanza hanno lo scopo di diffondere la conoscenza del territorio rurale e di alcuni interventi realizzati grazie al sostegno dello stesso Psr.

Gli appuntamenti tecnici:

“Aree protette, una risorsa da gestire insieme”
18 marzo 2011

Ecomuseo dell’acqua, Sala Bolognese
L’incontro vuole fornire spunti di riflessione su temi legati alla gestione delle aree protette e dei siti della Rete Natura 2000: politiche di conservazione per aree omogenee, servizi ecosistemici, gestione integrata.

“Agriturismo in rete”
23 marzo 2011 – Agriturismo Dulcamara, Ozzano dell’Emilia

Per un agriturismo che vuole offrire servizi capaci di attrarre e soddisfare il cliente è importante saper cogliere le potenzialità del contesto in cui l’azienda è inserita, valorizzarle e saperle comunicare. L’incontro intende
fornire i principi base della comunicazione, gli strumenti e i linguaggi – con particolare attenzione alla modalità internet e alle sue evoluzioni – e analizzare in maniera interattiva con i partecipanti esempi reali, positivi e
negativi.


“L’agricoltura sociale: un’idea al femminile”
30 marzo 2011 – Coop. Sociale COpAPS, Sasso Marconi

L’incontro e la visita guidata a una significativa esperienza in Toscana consentono di inquadrare in tutte le sue sfaccettature l’agricoltura sociale. Secondo la nuova legge della Regione Emilia-Romagna sulla multifunzionalità questa attività può essere svolta dall’azienda agrituristica, ma mancano ancora esperienze in loco e progetti di fattibilità accreditati.


“Appennino bolognese, un’identità da scoprire e da comunicare”
15 aprile 2011 Villa Edvige Garagnani, Zola Predosa

L’asse 3 del Psr prevede incentivi a favore delle Strade dei Vini e dei Sapori allo scopo di supportare la creazione e lo sviluppo di una rete di servizi turistici per la promozione e la valorizzazione dei territori
rurali. L’incontro è centrato sull’analisi di casi di successo per delineare concrete ipotesi di intervento in ambito provinciale.

“Per una viabilità a basso impatto ambientale”
18 maggio 2011 Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini”, Pianoro

Al tema della conservazione e del miglioramento della viabilità rurale esistente, è dedicato un incontro al fine di esemplificare le tipologie di intervento più idonee a renderla compatibile con il territorio in cui viene inserita.

“Borghi ed edifici rurali: un patrimonio da salvare”
18 maggio 2011 Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini”, Pianoro

Nella medesima sede e giornata del precedente appuntamento sulla viabilità, verrà illustrato il tema del recupero delle emergenze storicoarchitettoniche di cui è ricco il territorio rurale bolognese, definendo
interventi conservativi mirati che esaltino le caratteristiche costruttive della tradizione.

“Energia da fonti rinnovabili:
– filiera biogas e fotovoltaico – filiera legno-energia”
aprile-maggio 2011

Al tema delle energie rinnovabili sono dedicati due diversi momenti, ciascuno dei quali accompagnato da una visita a impianti già realizzati grazie al sostegno pubblico. Due opportunità per approfondire le conoscenze tecniche, economiche e normative in merito alla produzione di energia da materie prime di origine agricola e valutare la convenienza all’investimento in considerazione anche dei contributi del Psr.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.