Nutrizionista, si’ salumi 1-2 volte la settimana ma con fibre

affettatiAi salumi non si rinuncia, anche se la prova costume con la bella stagione si avvicina. ”In una alimentazione varia anche i salumi possono essere una fonte di benessere. Via libera a 70 grammi di affettati una-due volte la settimana, se abbinati a fibre, verdure cotte o crude cioè. Andrebbero però evitate abbinamenti con altri alimenti proteici”. Parola di nutrizionista, la vice presidente delle Fondazione italiana per l’educazione alimentare e professoressa di Nutrizione per il benessere all’Università di Milano Evelina Fiachi, intervenuta ieri sera alla conclusione a Roma del tour ”SalumiAmo© con Bacco”. ”Rispetto al passato – ha aggiunto l’esperta – la componente dei grassi nei salumi di qualità italiani è cambiata e l’alta componente dei polinsaturi aiuta la circolazione e riduce la possibilità che il grasso si attacchi alle arterie. Va anche rivalutato – a giudizio di Fiachi – il famigerato colesterolo che soprattutto durante gli anni della crescita è cruciale. Spesso le ragazze che eliminano tout court i grassi per salvaguardare la silhouette poi ingrassano di più perché devono integrare gli ormoni. Equilibrio e intelligenti abbinamenti restano dunque alla base del benessere a tavola”. Consigli per abbinamenti del benessere sono su web al sito www.salumi-italiani.it. I salumi, oltre ai piaceri gustativi, si mostrano molto versatili a tavola. Ne hanno dato prova, al Macro, tre giubbe bianche: Christopher Boswell, chef della centenaria Accademia Americana a Roma, con gustoso Asparagi con salsa rustica e pancetta, insieme a Hirohiko Shoda, chef giapponese che ha presentato ”Il prosciutto d’oro” con frutta esotica, crostacei e frutta nostrana, e Cristian Broglia chef ed insegnante ad Alma, la scuola internazionale di cucina italiana di Colorno, con un cono di mortadella, patate e funghi porcini. Tra gli intervenuti i presidenti dei consorzi Prosciutto di Modena, Mortadella Bologna, e Giuseppe Liberatore di Federdoc. ”Oggi più che mai è importante fare cultura attorno al cibo. E’ importante che il consumatore sappia che i nostri salumi, oltre che essere buoni, sono prodotti sani e di qualità” ha concluso il presidente di Ivsi, (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani), Francesco Pizzagalli, secondo il quale ”un settore con radici cosi’ forti nella cultura e arte italiane sa esprimere chiari segnali di speranza per il Paese”.(ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.