Occasione cinese per il Made in Italy: si parte con birra, vino, spumante e prosciutto


I prodotti del made in Italy avranno piu’ spazio sulle tavole cinesi, grazie all’accordo di distribuzione firmato dall’italiana Agenzia per la Cina, agenzia pubblico-privata senza fini di lucro per le relazioni economico-commerciali con la Cina, e Tianjin Foodstuff, colosso della distribuzione cinese quotato in Borsa e un fatturato di 800 milioni di euro. Ne dà notizia Agenzia per la Cina, sottolineando che con questo accordo ”e’ stato fatto un ulteriore decisivo passo sulla via del rafforzamento dei canali cinesi di distribuzione attraverso i quali i prodotti dell’agroalimentare italiano potranno arrivare sulle tavole cinesi”. ”Ora infatti – prosegue Agenzia per la Cina – i prodotti Made in Italy dell’agroalimentare possono contare su una capillare piattaforma distributiva multicanale dai supermercati ai ristoranti su tutto il territorio nazionale cinese. Nella prima fase birra, vino, spumante e prosciutto italiano faranno da apripista alle altre eccellenze della cucina italiana”. ”E’ l’occasione – commenta Gianantonio Tramet, responsabile commerciale del gruppo Birra Castello che ha collaborato con l’Agenzia per la Cina alla stesura dell’accordo – per diffondere la qualita’ del Made in Italy ai cinesi. Abbiamo gia’ riscontrato che le birre italiane sono molto apprezzate e ricercate dai giovani cinesi”. ”L’accordo sottoscritto oggi con la Tianjin Foodstuff – prosegue Agenzia per la Cina -, come del resto era stato deciso tra il ministero per le politiche agricole italiano e quello per il commercio cinese nell’ultima visita del ministro Zaia in Cina, rappresenta una pietra miliare nei rapporti tra le due nazioni, anche per un secondo aspetto innovativo: il supporto attivo da parte italiana, alla veicolazione dei prodotti di alta qualita’ della cucina cinese sul territorio italiano”. ”Supervisionate dal Desk sull’agroalimentare all’Italian Center di Shanghai, le produzioni tipiche della tradizione cinese – conclude Agenzia per la Cina – potranno cosi’ trovare una seria distribuzione su tutto il territorio italiano, dopo che saranno stati verificati il pieno rispetto di tutte le norme sulla sicurezza alimentare. Una collaborazione che contribuira’ a stroncare i traffici di prodotti alimentari di bassa qualita’, spesso anche pericolosi per la salute stessa dei consumatori”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.