Oggi a Nairobi la decisione dell’Unesco sulla dieta mediterranea

E’ attesa per oggi la decisione dell’Unesco sull’inserimento della Dieta Mediterranea nell’elenco del patrimonio culturale immateriale dell’Umanità
A Nairobi è al lavoro il Comitato Intergovernativo della Convenzione UNESCO del quale fanno parte 24 Paesi sui 132 che hanno ratificato la Convenzione UNESCO sul Patrimonio Immateriale dell’Umanità, ma in Italia la Coldiretti e’ gia’ pronta a festeggiare con una spaghettata in Campidoglio. Mentre il ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan avverte che “e’ fuor di luogo festeggiare un qualunque successo prima che questo sia realmente avvenuto”
Per le 16 di oggi è comunque atteso il risultato che, in caso di successo, che va condiviso con gli altri Paesi del mediterraneo proponenti, e cioe’ Grecia, Spagna e Marocco.
In corsa per entrare nella prestigiosa lista c’e’ anche la Gastronomia Francese presentata da Parigi: le due candidature non sono alternative e oggi potrebbe diventare la giornata della consacrazione del buon vivere a tavola.
La dieta mediterranea, come stile alimentare basato su prodotti quali olio d’oliva, pomodoro, pasta, frutta, verdura e vino, lo ricordiamo, venne individuata negli anni Cinquanta dal nutrizionista statunitense Ancel Keys. Oggi viene considerato un modello di alimentazione quale parte dell’identita’ storica e culturale del Mediterraneo. Dieta, in greco significa ”stile di vita”, solo quindi un modo di nutrirsi, ma l’ espressione di un intero sistema culturale, sociale ed economico.
Il percorso che, ci auguriamo, portera’ al riconoscimento e’ stato avviato nel 2007 dall’allora ministro dell’agricoltura Paolo De Castro con la sottoscrizione insieme alla Spagna di un dichiarazione congiunta di promozione della Dieta Mediterranea, poi nel 2008 a Roma Italia, Spagna, Grecia e Marocco sottoscrissero una ”dichiarazione di cooperazione”.
La Dieta Mediterranea sara’ il terzo elemento immateriale italiano a entrare nella lista, dopo l’opera dei pupi siciliani e il canto a tenore sardo. Fra gli altri elementi immateriali protetti come patrimonio unico al mondo, 166 in tutto fino ad oggi, la calligrafia cinese e il tango argentino.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.