Oggi Ciolos è a Roma. Riforma Pac al centro dei colloqui

Primo impegno oggi a Roma per il neoministro Mario Catania che incontrerà il Commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos che alla vigilia del suo viaggio in Italia ha espresso grande apprezzamento per il neo ministro sottolinenando che “é conosciuto ed apprezzato a Bruxelles e arriva in un momento importante per l’agricoltura italiana ed europea, in quanto ci troviamo al centro del processo di riforma della Politica agricola comune”.
E proprio la riforma della Pac sarà al centro degli incontri di oggi. Ciolos infatti dopo il colloquio con il ministro vedrà le commissioni riunite di Camera e Senato.
La proposta di riforma della Pac post 2013, infatti, non piace al mondo agricolo italiano che teme in primo luogo la riduzione degli aiuti e critica l’impianto colpessivo della proposta presentata dalla Commissione; Ciolos comunuqe, ieri prima di partire per l’Italia, parlando della riduzione dei pagamenti diretti ha tenuto a sottolineare: “Molte cifre sono circolate. Quello che posso dire è che lo sforzo dell’Italia – uno dei Paesi che riceve più della media comunitaria – sarà graduale, prevedibile e gestibile”. Inoltre, “la riduzione dei pagamenti diretti (a partire dal 2014 ndr), rispetto al loro livello del 2013, sarà inferiore al 5%”. Al contrario, “se noi avessimo scelto una ripartizione uniforme dei pagamenti diretti tra gli Stati membri, la diminuzione sarebbe stata del 28%”. Insomma, si difende Ciolos: “Io propongo un vero progetto per dare un avvenire alla Pac che passa anche da un rinnovo del sistema dei pagamenti diretti” che l’Ue versa agli agricoltori. Con la futura riforma – prosegue il commissario – “gli aiuti saranno meglio mirati in funzione di sfide reali dell’agricoltura: dai problemi dei redditi all’uso sostenibile delle risorse naturali, dai giovani agricoltori alla presenza dell’agricoltura in zone fragili come la montagna. Gli aiuti saranno ripartiti in modo più equo tra le diverse regioni e le diverse categorie di aziende”. Quanto al futuro, oltre alla priorità della riforma della Pac, Ciolos precisa: “Spero che sulle misure per il “pacchetto latte” (per migliorare la gestione del settore ndr) si raggiungerà presto un accordo”. Lavoriamo anche – ha proseguito – al dossier sulla qualità per il quale l’anno prossimo presenterò un progetto di riforma della politica di promozione dei prodotti agricoli europei. Al riguardo – ha aggiunto – intendo dare una nuova dinamica a questa politica di promozione, per rafforzare la presenza dei prodotti europei sui mercati mondiali e per far prendere conoscenza agli europei della ricchezza dei prodotti della nostra agricoltura”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.