Ogm: 15 coltivazioni in attesa di via libera

Parte lunedi’, al Consiglio dei ministri dell’agricoltura dell’Ue, il primo dibattito politico sulla strategia proposta da Bruxelles circa il futuro degli Ogm in Europa, ma gia’ si accumulano alla Commissione europea le procedure in corso di autorizzazione per la coltivazione in Europa di prodotti transgenici. Sono infatti 15 le domande per coltivare prodotti Ogm il cui iter decisionale e’ in corso d’attuazione. Di queste, quattro si trovano nettamente in pole position: si tratta – spiegano fonti comunitarie – del mais BT11 della Syngenta, del mais 1507 della Pioneer, del mais Nk603 della Monsanto, e del rinnovo dell’autorizzazione per il mais Mon810. Queste quattro procedure erano gia’ state avviate nella prima Commissione Barroso, e la prima decisione attesa e’ per il rinnovo dell’autorizzazione decennale al mais Mon 810. Nel contempo pero’ appare tutto in salita il confronto politico sul futuro degli Ogm in Europa (il 14 ottobre ne parleranno i ministri dell’ambiente) ed in particolare sulla strategia di Bruxelles, di lasciare ogni Stato membro dell’Ue libero di decidere se autorizzare o meno la coltivazione di Ogm sul proprio territorio. Al momento poche capitali si sono pronunciate, ad eccezione di Parigi che si e’ detta subito contraria, preoccupata della creazione di situazioni diversi con il rischio di distorsioni di concorrenza. Intanto a breve e’ atteso il rapporto della Commissione Ue e degli stati membri interessati (Germania, Svezia e Repubblica Ceca) sul caso della contaminazione in Svezia di campi seminati ad Amflora (la patata Ogm autorizzata nell’Ue) da parte di un’altra patata Ogm, l’ Amadea, la cui procedura di autorizzazione non e’ ancora ancora conclusa. Il gruppo Basf che le produce entrambe ha riconosciuto che c’e’ stato un errore umano. La produzione e’ congelata in attesa di una decisione. la piu’ probabile sara’ la distruzione dei campi contaminati. (ANSA).

Tags:

Un Commento in “Ogm: 15 coltivazioni in attesa di via libera”

  • Giorgio V scritto il 27 settembre 2010 pmlunedìMondayEurope/Rome 17:10

    a me non va giù che ci sia questa proliferazione di ogm. Sono uno un po’ ottuso forse, la questione ogm non mi convince molto. O meglio, vorrei vederci chiaro.

    Non sopporto di dover scoprire dopo mesi che lo prendo e lo consiglio, che un semplice integratore come il Multicentrum ha dentro ogm, non menzionato in etichetta.
    Ne ho parlato al farmacista e mi ha detto che in realtà non ci sono problemi, ma lo stanno ritirando. E io? Non posso più nemmeno scegliere?

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.