Ogm: ancora divisioni in Europa


Gli Stati europei restano divisi sulle autorizzazioni della coltivazione di organismi geneticamente modificati. I ministri europei dell’ambiente, nella loro riunione di ieri, hanno fatto numerose osservazioni alla lista proposta dalla Commissione con i motivi che gli Stati possono addurre per giustificare il divieto di coltivazione. Il commissario che si occupa del dossier, il maltese John Dalli, ha annunciato che nel mese di aprile presentera’ un’analisi sulle conseguenze socio-economiche della coltivazione di ogm e ha detto di aver preso atto delle obiezioni sollevate dai rappresentanti degli Stati membri. Tra i piu’ critici, Germania, Belgio e Lussemburgo, ma obiezioni sono arrivate, a vario titolo, anche da altri ministri. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.