Ogm: Arsial, terzo caso di contaminazione. Vas: è inquinamento biotech

Dalle analisi di laboratorio effettuate dall’Istituto Zooprofilattico Lazio-Toscana su campioni prelevati dai tecnici del ‘Nucleo di vigilanza Arsial’ nell’ambito dei controlli per l’anno 2011, è emersa, in un’azienda della provincia di Latina, una positività riconducibile alla presenza di mais Ogm evento BT 11 su una coltivazione derivante da sementi, confezionati dalla Monsanto, dichiarate esenti da organismi geneticamente modificati. Il terzo caso di inquinamento biotech, individuato grazie ai controlli dell’Arsial in provincia di Latina, “potrebbe rivelarsi ancora più problematico dei due precedenti denunciati la settimana scorsa in Provincia di Roma” afferma il Vicepresidente Vas (Verdi Ambiente e Società) Simona Capogna. Il “contaminante” è il mais Bt11, una varietà della multinazionale Syngenta non autorizzata in Europa per la coltivazione. L’agricoltore pontino, però, ha acquistato le sementi dalla multinazionale Monsanto e sulla confezione era riportato un cartellino che garantiva sull’assenza di Ogm. “Risulta evidente – continuano i Vas in una nota – che controlli precedenti sulle sementi non sono stati sufficienti a garantire l’assenza di Ogm in campo”. Ciò conferma la necessità, già invocata dall’associazione VAS, di aumentare i controlli in campo. Si profila inoltre un caso di “doppio” inquinamento: le sementi Syngenta hanno inquinato le sementi Monsanto, che a loro volta hanno inquinato il campo dell’agricoltore. E’ evidente che il “caos biotecnologico” merita una gestione più attenta, controlli serrati e una legislazione che stia al passo con i tempi” conclude Capogna. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.