Ogm: Assobiotec, Efsa conferma falso allarme

“Un uso distorto della scienza a supporto di un’operazione mediatica che non ha niente a che fare con la ricerca”. Questo il commento di Alessandro Sidoli, presidente di Assobiotec, che fa parte di Federchimica, dopo la pubblicazione del parere dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa) sullo studio francese che metteva in dubbio la sicurezza del mais Ogm. Il parere dell’autorità scientifica, continua Sidoli in una nota, “é molto netto e giudica inattendibili tanto i risultati quanto il metodo dello studio. La comunità scientifica internazionale aveva già espresso un parere del tutto analogo. Non è la prima volta che assistiamo a questo tipo di speculazioni, che regolarmente si sgonfiano: il dibattito sulla sicurezza degli Ogm è importante che si svolga con trasparenza, ma anche con serietà, non a colpi di marketing e di ingiustificati allarmi” aggiunge Sidoli. “Oggi sviluppare una pianta geneticamente migliorata comporta investimenti di molti milioni di euro. E dopo 15 anni d’uso e centinaia di milioni di ettari coltivati in questo lasso di tempo non si è registrato nessun problema per l’uomo, gli animali e l’ambiente” sottolinea il presidente di Assobiotec, nel lamentare che “in Italia, alla conclusione di un’annata disastrosa per la coltivazione del mais, devastato dai parassiti e dalla siccità, non si riesce nemmeno a imbastire una sperimentazione di campo per valutare i vantaggi che le moderne varietà biotecnologiche comportano. Siamo bloccati da un’inerzia normativa assurda e intanto i coltivatori italiani perdono milioni di euro in mancati raccolti e mais infestato da micotossine dovute ai parassiti. Queste sì che sono cancerogene” conclude.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.