Ogm: Bruxelles, prima le regole poi si decide

ogm 2La Commissione Ue “non intende proporre agli Stati membri di adottare nuove varietà di Ogm destinate alle colture in campo fino a quando non ci sarà una decisione del Consiglio Ue sulla proposta avanzata dall’esecutivo per regolamentare la coltura di Ogm in Europa”. Lo ha detto all’Ansa Frederic Vincent, portavoce del commissario alla salute Tonio Borg confermando così che la posizione della Commissione non è cambiata dopo l’avvicendamento tra John Dalli e Borg.
“La decisione della Commissione europea è stata accompagnata a livello nazionale dall’avvio delle procedure per attivare la “clausola di salvaguardià, in modo da scongiurare qualsiasi rischio di commistione tra Ogm e agricoltura tradizionale o biologica”. E’ quanto afferma la Coldiretti, nel commentare positivamente lo stop di Bruxelles ad adottare nuove varietà di Ogm destinate alle colture in campo fino a quando non ci saranno regole precise prese dal Consiglio Ue. L’attivazione della clausola di salvaguardia è importante, spiega la Coldiretti, al fine dì”rimuovere qualsiasi dubbio e preoccupazione circa gli effetti pregiudizievoli che potrebbero discendere da un’eventuale ed illecita semina di varietà Ogm” secondo quanto scritto dal presidente della Coldiretti Sergio Marini in un lettera al ministro delle Politiche Agricole. “Il ricorso a tale clausola – ricorda Marini – è già stato richiesto in più occasioni dalle amministrazioni regionali ed é uno strumento esercitato da alcuni Stati membri dell’Ue in relazione a nuove evidenze scientifiche che evidenziano l’impatto degli Ogm anche su aspetti diversi da quelli economici”. (ANSA

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.