Ogm: Capanna a Catania, Italia invochi la clausola di salvaguardia


“Il ministero delle Politiche agricole invochi la clausola di salvaguardia come già fatto da Austria, Grecia, Ungheria e Francia”, poiché questa è “l’unica strada per mantenere l’Italia libera da Ogm e potenziare il settore agroalimentare”. Questa la richiesta di Mario Capanna, presidente della Fondazione diritti genetici, contenuta in una lettera inviata oggi al ministro Mario Catania in relazione alla sentenza della Corte di giustizia europea che ha appena bocciato il divieto di coltivazione di Ogm in Italia. “Il ricorso alla clausola di salvaguardia da parte dell’Italia è ampiamente sostenuto sotto il profilo scientifico necessario per la corretta applicazione della normativa europea”, scrive Capanna nella lettera che sarà pubblicata domani dal ‘Manifesto’. “Oggi è possibile beneficiare delle osservazioni di ciò che è realmente accaduto dove le piante geneticamente modificate sono coltivate, a partire dagli Stati Uniti”, rileva Capanna. “Ad esempio, a distanza di 16 anni dall’introduzione in ambiente di mais transgenico Bt, l’ipotesi che la pressione selettiva esercitata dalla diffusione della proteina insetticida potesse far emergere ceppi di insetti resistenti è stata ampiamente confermata”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.