Ogm: c’è accordo di principio su ultima parola agli Stati

ogm 2Il commissario europeo alla salute e la sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, si rallegra dell’accordo politico raggiunto la scorsa notte a Bruxelles, tra i negoziatori del Parlamento e del Consiglio Ue, sulla coltivazione di Ogm nell’Unione. “Desidero ringraziare – afferma – i membri del Parlamento europeo, in particolare il relatore, l’eurodeputata Frédérique Ries, (Alleanza dei Democratici e Liberali), e la Presidenza italiana: sono riusciti ad andare oltre le loro divergenze e fare un significativo passo in avanti, dopo 4 anni di intensi dibattiti su questo tema”. Il commissario si augura quindi che l’intesa, che dà la possibilità a ogni Stato membro di limitare o vietare la coltivazione di Ogm sul proprio territorio, senza incidere sulla valutazione Ue del rischio, “venga approvata nelle prossime settimane per consentire agli Stati membri di mettere in pratica le maggiori possibilità di decidere sulla coltivazione di Ogm a partire dalla primavera 2015”. Andriukaitis ricorda anche che l’accordo di principio “raccoglie i costanti appelli degli Stati membri ad avere l’ultima parola sull’opportunità o meno di coltivare Ogm sul loro territorio, per tenere più in considerazione i punti di vista dei loro cittadini”. Inoltre – dice – il testo è in linea con l’impegno del presidente della Commissione Jean Claude Juncker, di dare ai governi – almeno lo stesso peso dei pareri scientifici – quando si tratta di decisioni importanti in materia di alimenti e ambiente”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.