Ogm: corte Ue, no vendita miele se il polline è contaminato. Coldiretti, in Italia il miele è sicuro


Il miele e gli integratori alimentari contenenti polline contaminato, anche accidentalmente, da organismi geneticamente modificati, “costituiscono alimenti prodotti a partire da Ogm che non possono essere immessi in commercio senza previa autorizzazione”. E questo, anche se il polline, “non costituisce in sé un Ogm una volta persa la sua capacità riproduttiva e non sia più in grado di trasferire materiale genetico”. La afferma una sentenza pubblicata oggi dalla Corte di giustizia europea a Lussemburgo, in una controversia tra un apicoltore amatoriale tedesco, che ha scoperto la presenza di Dna di mais Mon 810 in polline e in campioni di miele proveniente dai suoi alveari, i quali sono posti ad una distanza di 500 metri da terreni dove il Land della Baviera (Germania) coltiva negli ultimi anni mais Mon 810 a fini di ricerca.

In Italia, grazie all’azione della Coldiretti è vietato coltivare Ogm e di conseguenza non è contaminato il miele prodotto sul territorio nazionale riconoscibile attraverso l’etichettatura di origine obbligatoria. Lo ricorda, in una nota, l’organizzazione agricola, a proposito dello stop da parte della Corte di Giustizia europea alla commercializzazione di miele contaminato da polline. Un discorso diverso, precisa la Coldiretti, vale per il miele importato in Italia da paesi comunitari ed extracomunitari in cui sono diffuse le coltivazioni geneticamente modificate. La superficie Ogm in Europa nel 2010, ricorda l’organizzazione, si è ridotta a 91.643 ettari dei quali 91.193 coltivati a mais. Su un totale di 27 paesi dell’Unione Europea, solo in 6 è stato coltivato mais Ogm (Spagna, Romania, Slovacchia, Portogallo, Polonia, e Repubblica Ceca), ma le coltivazioni Ogm sono presenti in molti Paesi extracomunitari dagli Stati uniti alla Cina. L’Italia, conclude la nota, importa circa la metà del proprio fabbisogno con una produzione nazionale stimata per il 2011 sulle 13 mila tonnellate per un valore al consumo di 60 milioni di euro, grazie al lavoro di 75mila apicoltori con 1,1 milioni di alveari. Si stima tuttavia, che il servizio di impollinazione fornito dalle api all’agricoltura valga 2,5 miliardi di euro.

Un Commento in “Ogm: corte Ue, no vendita miele se il polline è contaminato. Coldiretti, in Italia il miele è sicuro”

Trackbacks

  1. Ogm: Greenpeace, coesistenza impossibile, risarcire gli agricoltori | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.