Ogm: Federbio, la sentenza Ue impone con urgenza delle regole


“Il tema della riforma della normativa europea sugli Ogm rimane aperto e urgente proprio per consentire di salvaguardare la sovranità degli Stati rispetto alla tutela del proprio territorio e delle proprie produzioni agricole e alimentari, di qualità e biologiche”. Commenta così, in una nota, Paolo Carnemolla, presidente di FederBio, la sentenza della Corte di giustizia dell’Ue relativa alla causa intentata dalla Pioneer contro il mipaaf in merito alla normativa italiana sul biotech. “E’ inaccettabile che gli Stati vengano di fatto espropriati delle proprie prerogative – spiega il presidente – e non si tenga in minimo conto la volontà dei cittadini e delle imprese ed è impensabile permettere alle multinazionali agrochimiche di decidere cosa tutti noi dobbiamo coltivare e mangiare”. Carnemolla, quindi, chiede ai ministri Clini e Catania di applicare la clausola di salvaguardia con motivazioni ambientali e sanitarie prevista dalla normativa europea e già adottata da diversi Stati membri dell’Ue, se questo fosse necessario per mantenere l’Italia un Paese ‘Ogm free’.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.