Ogm: i singoli Paesi dell’Ue potranno decidere sullo stop

Via libera della Commissione ambiente dell’Europarlamento alla nuova normativa che prevede la possibilità per i 28 Stati membri di limitare o bandire la coltivazione di Organismi geneticamente modificati sul proprio territorio anche se autorizzata a livello Ue. La novità rispetto al testo iniziale è l’inserimento, nell’elenco delle motivazioni alle quali possono ricorrere gli Stati membri per imporre lo stop agli Ogm, del criterio “ambientale”.
Il nuovo testo della normativa che dà la possibilità ai singoli Stati membri di limitare o bandire la coltivazione di Organismi geneticamente modificati (Ogm) sul proprio territorio e proposto dalla relatrice belga, Frédérique Ries (Alde), è stato approvato con 53 voti a favore, 11 contrari e due astensioni. Il criterio ‘ambientale’ aggiunto dalla commissione del Pe tra quelli che possono essere invocati per applicare uno stop nazionale agli Ogm si aggiunge a quelli socioeconomici, di uso dei terreni e pianificazione urbana già contemplati dalla norma. I negoziati con la presidenza italiana del Consiglio Ue per trovare un accordo di europarlamentocompromesso sul testo finale della direttiva “partiranno questo pomeriggio”, riferisce su twitter il portavoce della commissione ambiente dell’Europarlamento, Baptiste Chatain. Un chiaro segnale dell’importanza che riveste questo dossier per l’Italia, intenzionata a chiudere la partita prima del termine del suo semestre di presidenza dell’Unione europea.
Il nuovo voto dell’Europarlamento in materia di Ogm per Legambiente è “positivo”, specie per l’inserimento del criterio ambientale. “Ora l’Italia, durante il semestre di presidenza Ue, si impegni per arrivare ad un accordo in coerenza su quanto votato oggi” dagli eurodeputati, affermano gli ambientalisti. “L’introduzione del criterio ambientale – spiega Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente – rappresenta un importante passo in avanti che rafforza e rende più solido il diritto degli Stati membri a vietare la coltivazione degli Ogm”. Secondo Cogliati Dezza “le prossime settimane saranno cruciali affinché l’Italia, durante il suo semestre di presidenza europea, si impegni per raggiungere un accordo in coerenza su quanto votato oggi” dalla Commissione ambiente dell’Europarlamento. (ANSA)

Un Commento in “Ogm: i singoli Paesi dell’Ue potranno decidere sullo stop”

Trackbacks

  1. Ogm: i singoli Paesi dell’Ue potranno dec...

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.