Ogm: la Bulgaria vieta la coltivazione del mais Mon 810


Il governo bulgaro ha introdotto il divieto assoluto di coltivare sull’intero territorio nazionale il mais geneticamente modificato Mon 810 della societa’ americana Monsanto. A quanto indicato da un comunicato stampa del governo, la decisone e’ stata dettata dalla necessita’ di proteggere la natura e l’agricoltura bulgara. ”Questo e’ un primo passo verso il totale divieto di coltivare Ogm in Bulgaria”, ha detto il ministro dell’agricoltura, Miroslav Naydenov. ”Argentina, Brasile, Canada e Usa ci hanno chiesto ieri di appoggiare la loro richiesta di permettere l’importazione nell’ Ue di foraggi e generi alimentari contenenti tracce di Ogm ma gia’ da adesso anticipo che al Consiglio a Bruxelles votero’ contro”, ha detto Naydenov. La Commissione Ue ha autorizzato la coltivazione, a certe condizioni, del mais Mon 810 e della patata Amflora della Basf tedesca, ma ha anche dato facolta’ ai paesi membri di decidere se permetterne o meno la coltivazione in patria. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.