Ogm: Ue riapre procedura autorizzazione mais TC1507. Cia, Ue incoerente

mais 1La Commissione Ue ha deciso oggi la riapertura della procedura di autorizzazione per la coltivazione del mais transgenico TC1507 commercializzato dalla Pioneer investendo del caso il Consiglio Ue. Nei prossimi mesi i ministri dei 28 dovranno quindi prendere posizione sulla richiesta di Bruxelles.
La Commissione ha rilanciato la procedura dopo essere stata condannata dal Tribunale della Corte di giustizia Ue per aver ritardato l’esame del dossier.
“La proposta della Commissione Ue al Consiglio deve essere respinta, in quanto rappresenterebbe l’ennesima sconfitta per l’Europa, per i suoi cittadini, per i suoi produttori agricoli” – afferma il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi, sottolineando che “ancora una volta siamo davanti all’assoluta mancanza di una linea di condotta coerente tra le istituzioni comunitarie su questo particolare tema”. “L’Italia deve far sentire la sua voce per impedire la coltivazione di Ogm sull’intero territorio nazionale – prosegue Politi -, seguendo anche l’indicazione delle Regioni che hanno espresso la loro completa contrarietà agli organismi geneticamente modificati. Il governo deve al più presto procedere all’attivazione della clausola della salvaguardia”. “Bruxelles in questo modo chiede l’apertura dell’Ue agli Ogm – aggiunge Politi – Noi rispondiamo con un deciso ‘no’, siamo fermamente convinti che non servono alla nostra agricoltura diversificata e saldamente legata alla storia, alla cultura, alle tradizioni delle variegate realtà rurali”. “Comunque da parte della Cia – conclude Politi- non c’è una posizione oscurantista. Non abbiamo preclusione nei confronti della scienza e della ricerca. Il tutto, però, deve essere fatto nel pieno rispetto del principio di precauzione e della tutela delle esigenze peculiari delle produzioni di qualità e tipiche dei territori agricoli italiani”. (ANSA)

Tags: , ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.