Ogm: Ue; verso libertà agli Stati membri


Bruxelles sta preparando una modifica radicale del suo approccio sugli ogm per mettere fine all’impasse che blocca il processo di decisione in Europa. Il dossier, a cui sta lavorando il commissario Ue alla salute John Dalli, dovrebbe essere sottoposto all’attenzione degli Stati e del Parlamento europeo a luglio. Accanto ad un sistema di autorizzazioni comunitarie su base scientifica, i Paesi dovrebbero avere la liberta’ di proibire o meno sul loro territorio la coltivazione di organismi geneticamente modificati, o anche soltanto in alcune regioni. In sostanza, non sarebbe piu’ necessaria l’autorizzazione da parte della Commissione europea. I cambiamenti che covano da tempo e gia’ annunciati in parte anche poco dopo l’insediamento del nuovo esecutivo Barroso, potrebbero essere discussi informalmente, prima della presentazione ufficiale, gia’ nel prossimo consiglio dei ministri Ue per l’ambiente che si terra’ la prossima settimana a Lussemburgo. Di recente la decisione di dare il via libera alla coltura della patata transgenica Amflora nell’Unione, mettendo di fatto fine, dopo dodici anni, alla moratoria sulla coltivazione di ogm in Europa, ha creato una levata di scudi da piu’ parti. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.