OI Gran Suino italiano : verso lo sviluppo dell’agricoltura clima-sostenibile

maiale0x1
Una nuova linea incentrata sull’innovazione, sullo sviluppo dell’agricoltura clima-sostenibile e sul lavoro agricolo di qualità con l’avvio della procedura per la certificazione dell’impronta di carbonio, che misura le emissioni di CO2 e altri gas ad effetto serra; l’impegno a lavorare, in via sperimentale, alla realizzazione di un sistema di allevamento ‘Antibiotic free’ e l’adesione delle aziende suinicole associate alla ‘Rete di lavoro agricolo di qualità’>. Questi gli obiettivi per il 2016 scritti ieri a Parma nel corso dell’Assemblea Generale dell’Oi Gran Suino italiano, la prima interprofessionale zootecnica italiana nata con l’obiettivo di rafforzare il sistema di filiera, il dialogo tra le varie componenti e ridare voce alla suinicoltura, nella speranza “di ottenere dal Governo, dal Mipaaf e dalle organizzazioni agricole la stessa attenzione riservata di recente al comparto del latte”.
In più, è stata sottoscritta la Charta di Sasso Marconi, il booster Climatic Smart Agriculture della Regione Emilia Romagna che fa parte della Global Alliance for Climate smart agriculture promossa dalle Nazioni Unite e dalla Fao.
.
L’Oi rappresenta oggi oltre un terzo della produzione suinicola dell’Emilia Romagna; più di cento allevatori delle principali associazioni di categoria, in prevalenza Confagricoltura e Cia, e una cospicua rappresentanza di produttori dell’OP Opas appena entrata nella squadra; le aziende di macellazione e trasformazione – quali Italcarni, Annoni, Clai, Zuarina, Galloni, il Prosciuttificio San Michele, Fontana Ermes, Negrini Salumi, Annoni Ugo Prosciutti, Devodier Prosciutti, Leporati Prosciutti, Langhirano Spa; le organizzazioni dei suinicoltori dell’Emilia Romagna (Asser, Opas, Unapros) e l’ente di ricerca CRPA.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.