Olio: Cno, reagire ad ennesima acquisizione made in Italy

olio e olive
Preoccupato il Consorzio nazionale degli Olivicoltori la vendita ad un gruppo cinese della società Salov con marchi storici di olio di oliva, ennesima campagna di conquista a scapito delle migliori aziende del sistema agro-industriale nazionale. ”La recente acquisizione non ci sorprende – commenta Gennaro Sicolo, presidente del Cno – ma richiama tutti gli operatori alla necessità di dare una scossa al settore, per riprendere il cammino dello sviluppo e del vero protagonismo nel mercato sempre più globalizzato”. Secondo il presidente ”l’entrata di un investitore straniero nel nostro mercato ci deve svegliare dal torpore nel quale siamo caduti e deve essere l’occasione per ritrovare quello slancio imprenditoriale e quella voglia di progettualità che in passato sono stati alla base del successo dell’olio italiano di qualità”. Sicolo fa notare anche che l’acquisizione è stata perfezionata da un primario gruppo cinese che evidentemente ritiene ci siano delle buone opportunità nella filiera dell’olio di oliva italiano. ”Anche noi siamo convinti di questo – conclude Sicolo – e per tale ragione ribadiamo con ancora maggiore convinzione la necessità di mettere in atto a livello italiano una solida strategia di filiera che veda impegnati tutti gli operatori economici”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.