Olio: Coldiretti, no ad eliminazione data scadenza

olio e olive
Dopo l’invasione delle produzioni straniere la Coldiretti denuncia “il tentativo di eliminare la data di scadenza dell’olio di oliva mettendo a rischio la qualità, a danno dei consumatori”. Lo fa da Bari con migliaia di agricoltori, che con i trattori sono scesi in strada questa mattina per difendere l’agricoltura italiana nell’ambito della manifestazione denominata ‘Le mani dell’Europa nel piatto’, paventando i rischi di un disegno di legge europeo “diretto a modificare l’articolo 7 della legge n. 9 del 2013 nella parte in cui prevede un termine minimo di conservazione non superiore ai diciotto mesi per l’olio di oliva”. Di fatto si tratta di una norma che secondo l’associazione agricola “favorisce – si denuncia in una nota – lo smaltimento di olio vecchio e fa invece venir meno una importante misura di salvaguardia per il consumatore, poiché numerosi studi hanno dimostrato che con il tempo l’olio di oliva modifica le proprie caratteristiche (polifenoli, antiossidanti, vitamine), alla base delle proprietà che lo rendono un alimento prezioso per la salute”. La Coldiretti non solo chiede che sia mantenuto il termine minimo di conservazione, “prevedendo una possibilità di deroga solo qualora il produttore adotti ulteriori accorgimenti per la conservazione organolettica del prodotto, da riportare in etichetta”, ma auspica “l’introduzione dell’obbligo dell’indicazione in etichetta dell’annata della raccolta”. L’associazione agricola, riaffermando l’importanza dell’etichetta, evidenzia i rischi insiti nel disegno di legge europeo che prevede “modifiche peggiorative all’etichettatura degli oli di oliva, abrogando le norme che prevedono la stampa dell’indicazione dell’origine delle miscele di oli di oliva con diversa e più evidente rilevanza cromatica rispetto allo sfondo, rispetto alle altre indicazioni e alla denominazione di vendita. Con l’effetto – conclude la Coldiretti – di attenuare i livelli di tutela nella commercializzazione dell’olio di oliva”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.