Olio: Commissione Ue, nessun impatto negativo da aumento export Tunisia

olio e olive
“L’aumento temporaneo e limitato di una quota extra di forniture di olio d’oliva da parte della Tunisia risponde all’impegno dell’Ue di sostenere l’economia del Paese”, in grave crisi dopo gli attacchi terroristici e “questo aumento non sarà significativo e non avrà un impatto negativo sui produttori europei”. Così Daniel Rosario, portavoce per agricoltura e commercio della Commissione europea, risponde all’ANSA, in merito alla proposta Ue di import extra a dazio zero dalla Tunisia di 35mila tonnellate l’anno per il 2016 e il 2017. La Commissione europea ricorda come l’Europa sia già costretta a comprare olio d’oliva dai Paesi terzi e che l’Italia nello specifico sia il più grande importatore dell’Ue di olio d’oliva, principalmente dagli altri Stati membri, ma anche da Paesi extra Ue, per soddisfare la sua domanda interna e il suo export.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.