Olio: con il caldo la molitura è anticipata di un mese


Con quasi un mese di anticipo è già arrivato l’olio novello, con l’avvio della molitura reso necessario per la precoce maturazione delle olive favorita da un mese di settembre che si è classificato al secondo posto tra i più caldi dal 1800. E’ quanto afferma Coldiretti, nel sottolineare che il caldo è stato accompagnato da un calo del 10 per cento in media delle precipitazioni che però in alcune zone si sono ridotte fino a valori compresi tra il 50 ed il 100 per 100. L’effetto – sottolinea Coldiretti – è stato un anticipo di maturazione delle olive con una diminuzione delle rese intorno al 10 per cento, che in alcune zone è arrivata addirittura al 50 per 100, anche se la qualità viene giudicata buona. Il risultato – precisa Coldiretti – è che è già possibile in alcune zone cominciare ad assaggiare l’olio novello, così si chiama quello in vendita sino a non più di 4 mesi dall’estrazione, che si caratterizza per un gusto spiccato fruttato quasi piccante ed ha una maggiore quantità di sostanze antiossidanti polifenoliche ed a una minore acidità. L’Italia é il secondo produttore mondiale di olio di oliva, con circa 250 milioni di piante ed una produzione di oltre mezzo milione di tonnellate e può contare su 40 oli extravergine d’oliva Dop/Igp. Il fatturato del settore è stimato in 2 miliardi di euro.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.