Olio: consegnati i riconoscimenti “Sirena d’Oro”

Appartengono alle dop Terre di Siena, Colline Salernitane e Colline Pontine gli oli extra vergini a denominazione protetta i vincitori della 10 edizione del Premio Sirena d’Oro. All’evento, organizzato dal Comune di Sorrento e da FederDop, hanno partecipato 207 aziende in rappresentanza di 35 delle 39 aree a denominazione riconosciute. A proclamare le ‘super Dop’ 2012 presso la Camera dei Deputati, sono stati il presidente della commissione Agricoltura, Paolo Russo (che patrocina l’evento con mipaaf, Regione Campania, Provincia di Napoli e Unaprol), il sindaco e il vice sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e Giuseppe Stinga, il presidente di FederDop, Silvano Ferri, il consigliere per l’Agricoltura della Regione Campania, Vito Amendolara e il presidente di Unaprol, Massimo Gargano. “Occorre sostenere iniziative come il Sirena d’oro – ha detto Russo – che hanno il pregio di comunicare valore e valenza delle nostre produzioni, il cui punto di forza è nei luoghi da cui provengono”. Oli Dop che, secondo il presidente Ferri, sono una corsia preferenziale per spiegare ai consumatori il grande patrimonio dell’olivicoltura italiana, in un mercato ancora confuso a vent’anni dalla prima regolamentazione del sistema delle denominazioni di origine. Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco Cuomo di Sorrento, città che ospita per il decimo anno consecutivo un evento che “permette di accendere i riflettori su questo grande protagonista della dieta mediterranea”.
I vincitori della decima edizione del Premio ‘Sirena d’Orò nelle tre categorie (fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso) che si sono aggiudicati la Sirena d’Oro, d’Argento e di Bronzo sono: per il fruttato leggero al primo posto l’azienda Carraia di Bardi Franco con la dop Terre di Siena, al secondo la società agricola Mascio Srl con la dop Umbria-Colli Assisi-Spoleto, al terzo l’azienda Orseggi con la dop Riviera Ligure. All’azienda Torretta Srl con la dop Colline Salernitane, spetta la Sirena d’Oro nella categoria fruttato medio, seguita da Le Tre Colonne con la dop Terre di Bari e da Fontana Madonna con la dop Irpinia-Colline dell’Ufita. Nella categoria fruttato intenso si aggiudicano il primo e il secondo premio due aziende con dop Colline Pontine, rispettivamente, l’azienda Alfredo Cetrone e Iannotta Lucia; terza classificata l’azienda Romano Vincenzo con la dop Monti Iblei. Sono state inoltre insignite con la gran menzione le aziende giunte quarte e quinte in ogni categoria: Bruno Mottilo con la dop Molise e il Frantoio Di Giacomo Sandro con la dop Aprutino Pescarese per i fruttati leggeri; l’accademia Olearia con la dop Sardegne e l’azienda Pianeta con la Dop Val di Mazara per i fruttati medi; l’azienda biologica Titone con la dop Valli Trapanesi e i Frantoi Cutrera di Cutrera con la dop Monti Iblei per i fruttati intensi. I premi saranno consegnati in occasione della seconda edizione della Borsa valori del territorio, vetrina degli oli dop e dei prodotti tipici, in programma a Sorrento dal 28 aprile al 1 maggio.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.