L’olio extravergine italiano piace ai francesi. Aumentato l’export del 27%

Le importazioni di olio extra vergine di oliva italiano in Francia sono aumentate nei primi sei mesi del 2010 del +27% rispetto allo stesso periodo del 2009. Con un saldo positivo di 45 milioni di euro pari a 145mila quintali, l’Italia si conferma così secondo esportatore di olio extra vergine di oliva partner privilegiato per il prodotto d’eccellenza. Sono i risultati della campagna di informazione e promozione dell’olio extra vergine di oliva che Unaprol -consorzio olivicolo italiano- sta realizzando in Francia con il contributo dell’Ue e del ministero delle Politiche agricole. Dall’indagine emerge che la Francia, con poco più di 4 mila tonnellate di prodotto locale, rappresenta il quinto produttore della Ue dopo Spagna, Italia, Grecia e Portogallo; importa mediamente oltre 100mila tonnellate l’anno di prodotto per far fronte al proprio fabbisogno interno, di cui 100mila tonnellate, circa il 30% di prodotto, di alta qualità importato direttamente dall’Italia. I punti di forza del prodotto di qualità europea targato Unaprol, secondo un recente sondaggio, sono nell’ordine: aroma e profumo, gusto e sapore, qualità e origine. Le attività di promozione Unaprol proseguiranno in Francia per tutto il 2011, con l’obiettivo di stimolare il consumo di extra vergine, intensificare e diversificarne l’uso in cucina, migliorare l’informazione dei consumatori su aspetti meno noti del prodotto e fidelizzare le fasce più giovani della popolazione.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.